NEURORIABILITAZIONE

La Neuroriabilitazione è una branca della medicina che si occupa della valutazione, oltre che della quantificazione e del recupero, dei deficit e delle disabilità derivanti da un danno neurologico. Tale danno può derivare da una malattia neurologica che determini una compromissione focale o diffusa del sistema nervoso, così come da un evento traumatico o tossico.

I deficit che ne conseguono possono essere confinati a una o più funzioni nervose, con gradi di disabilità diversi. La neuroriabilitazione ha avuto un grande impulso a seguito dell’aumentata sopravvivenza delle popolazioni, sia naturale sia dopo eventi patologici e traumatici. Si sono pertanto progressivamente affinate tecniche sofisticate di diagnosi neurologica e di rieducazione funzionale dei deficit, nonché tecnologie di supporto mirate alla riduzione di specifiche disabilità.

La neuroriabilitazione come disciplina d’insieme svolge un compito di cardinale importanza nel migliorare l’autonomia e la qualità della vita dei pazienti neurologici e nel ridurre i derivanti costi sociali.

Da un punto di vista culturale, il concetto di deficit funzionale (e quindi di riabilitazione) ha trovato una sua prima formulazione con l’introduzione, da parte dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), dell’ICIDH (International Classification of Impairment Disabilities and Handicap), che ha trovato un suo ulteriore sviluppo con l’utilizzo della FIM (Functional Independence Measure). Per comprendere il significato del concetto di n., va anzitutto chiarito quello di danno neurologico, nelle sue principali caratteristiche.

← Prev Step

Thanks for contacting us. We'll get back to you as soon as we can.

Inserisci un nome, una email e una richiesta validi.

Powered by LivelyChat